Csi Open: FACILE VITTORIA IN TRASFERTA

0
35

CSI Open Pallacanestro Farigliano – Basket Cairo 44 – 57

Continua il campionato dei senior Cairesi che affrontano il Farigliano in una trasferta, che sulla carta, non dovrebbe creare troppi problemi. Per una volta il campo conferma il pronostico,  il Basket Cairo comincia con un 10 a 0 nei primi 3 minuti della gara, fatto di difesa e contropiedi, che annichilisce l’avversario. Dopo un time-out dei padroni di casa, la gara continua, e finalmente i Piemontesi segnano il primo canestro riuscendo a sbloccarsi, comunque il primo parziale non ammette repliche e si chiude sul 8 a 19. Nella seconda frazione, o almeno nella prima parte c’è l’unico neo della gara, uno sbandamento del Cairo che permette agli avversari, con un parziale di 9 a 0, di arrivare fino al 19 a 22, preoccupando un po’ coach Pedrini . Subito si reagisce con orgoglio, e con un contro parziale si ritorna su un vantaggio consono. All’intervallo ci si ferma sul 20 a 28. Nella ripresa il Cairo non smette di macinare gioco, e surclassa gli avversari per fisicità e velocità, riuscendo a staccare ancora di più i padroni di casa con un parziale del quarto di 8 a 15 che sembra chiudere la gara definitivamente. Ultima frazione con Cairo forse un po’ troppo rilassato, magari sarebbe stata necessaria qualche rotazione in più dalla panchina, per dare nuovo vigore al gioco, comunque nonostante il Farigliano si impegni e provi a mettere la gara anche sul piano fisico e disciplinare, Cairo non si scompone e rimane concentrato, è vero che concede qualche punto di troppo, ma in attacco si continua a giocare con leggerezza e tranquillità mettendo a segno quei canestri che mettono in ghiaccio la gara.

Gara strana contro un avversaria sicuramente più debole che si poteva dominare, invece si è patita più del dovuto. Forse, una maggiore leadership in campo darebbe più sicurezza ai giovani giocatori cairesi, quando esce capitan Giacchello, la squadra vive di iniziative personali, anche pregevoli, ma di singoli senza troppo costrutto. La forza della giovinezza è la spensieratezza, e spesso si vede in campo sia in senso positivo che in senso negativo. Buona la prova di Marrella e Zullo, molto in ombra Guallini che non ha ancora trovato il modo di affrontare la difesa a zona (anche in questa gara 40 minuti) in modo efficace. Da migliorare sicuramente la prestazione difensiva per quanto riguarda, intensità, concentrazione e attenzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here