Nuovo anno, nuova vittoria…

0
7

Dopo 35 giorni di inattività dovuto al rinvio di ben 2 partite per mancanza di arbitri, torna a giocare la Promozione in una pericolosa trasferta sul campo di Vado L.

La lunga distanza dai campi da gioco si fa sentire nel primo quarto con mani freddissime e gambe addormentate, per fortuna la difesa è quella che funziona meglio e limita le giocate degli avversari. Il quarto si chiude sul 7 a 9 per Vado, con percentuali basse da entrambe le parti.

Nel secondo quarto le gambe si svegliano e le mani si scaldano, però solo per il Cairo, primo canestro da sotto di Meistro, due bombe da tre di Giribaldo e canestro più fallo subito da Sibilio, spaccano la gara, mettendo in crisi la difesa vadese che aumentando l’aggressività vanno prestissimo in bonus. Questo non fa altro che aiutare l’attacco Cairese che segna con precisione e va con continuità  in lunetta. Si va al risposo sul 32 a 19 per gli ospiti.

Nel terzo quarto la squadra continua a girare, inizia bene Alfei che segna una tripla e due tiri liberi, fermando una tentata rimonta da parte dei padroni di casa, a ruota lo seguono Meistro e Zullo che segnano facile da sotto, blindando il risultato.

L’ultimo quarto è pura formalità, che,  nonostante l’assenza di tanti titolari ( Apicella e Vaira), il Cairo riesce a mantenere il controllo, senza forzare, giocando di squadra, coinvolgendo tutti i 10 giocatori.

Grande gara in regia di Sibilio, che senza forzature e con tranquillità, nonostante un piccolo infortunio, comanda la squadra con polso fermo.

Un contento  Coach Visconti dichiara: “Sono molto soddisfatto di come la squadra abbia affrontano la partita, tutti coinvolti e concentrati, eseguondo al meglio i giochi mostrando che la chimica di squadra fa giocare un bel basket!”

 

Solo il primo passo di una settimana di fuoco, dove il Cairo giocherà Mercoledì con Varazze in casa, andrà ospite a Sanremo sabato,  ed in un inusuale back-to-back, ospiterà Finale domenica.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here