Aspettando i campionati, il Basket Cairo si racconta….

0
54

Week end di riposo per tutti noi, soprattutto per la nostra U17 che avrebbe dovuto esordire contro Sestri, ma causa alluvione la partita è stata rinviata, per questo abbiamo deciso di lasciare spazio ad alcuni dei nostri allenatori e dirigenti che ci aiuteranno a conoscere meglio il mondo del Basket Cairo.

Partiamo con il nostro allenatore ed istruttore Valerio Valle che ci racconta delle due amichevoli contro Varazze degli scorsi giorni:

“È  iniziata la stagione  dei nostri  aquilotti senior e junior  2004/2005/2006  con una doppia amichevole  contro i pari  età  di Varazze  della Juvenilia  anche  loro da me allenati.  A Varazze ottima prestazione  dei  nostri cinghialotti,  che finiscono pari  come tempi vinti ma avanti per differenza  punti, ricordiamo che nel minibasket il punteggio viene azzerato all’inizio di ogni tempo e si segna tre punti a chi lo vince , due in caso di pareggio e uno a chi lo perde. Il risultato della gara è determinato dalla somma di questi punteggi, solo in caso di parità si va a contare la somma totale dei punti fatti, ma come ben tutti sanno nel minibasket il punteggio non è certo rilevante per la riuscita del match. Miglioramenti di gran lunga  oltre le più  rosee  aspettative con un gioco di squadra  ottimo. Nel return match a Cairo vittoria di Varazze di 2 soli punti in rimonta nei secondi finali ma comunque  ancora una prestazione molto convincente contro un validissimo  avversario. Sottotono Mattia Diana ma comunque  autore di tanti canestri  e recuperi ,alla grande  la prestazione  di Greta Brero  il vero turbo  della Valbormida!  Ottimi anche Alessandro  Marenco  Mattia Perrone  e Nicola Coratella,  in grande progresso  le nostre colonne  Bonifacino  Francesco  e Traversa Matteo  .Buone prestazioni e carattere  da Cosoleto  Alessio  e finalmente  primo canestro di Andrea Servetto, da segnalare  a parte la grande prestazione dei 2 più  piccoli 2006 Pedrotti Davide  e Valle Gabriel  autore quest’ultimo  di 2 importanti  canestri.”

Il coach Valle aggiunge: “Visto il periodo  della stagione sono  molto contento del lavoro svolto e come deve essere  nel mimi basket  l’importante  è  divertirsi  e noi ci stiamo  divertendo!”

Conosciamo ora la nostra più giovane Istruttrice Minibasket Cinzia Oliva, che si occupa del gruppo “scoiattoli”:

“Due anni dopo aver smesso di giocare ho incominciato ad allenare e ho seguito il corso da Istruttore Minibasket per imparare sempre di più su questo sport, da ex giocatrice di basket,  porto con me ancora tutte le esperienze bellissime che mi ha regalato, come partite, trasferte e ritiri estivi. Il gruppo che alleno attualmente nel centro Minibasket Valbormida a Cairo è quello dei bambini/e nati nel  2007/08/09, al quale vorrei trasmettere da qui alla fine della stagione oltre agli aspetti tecnici anche, e soprattutto, i valori di impegno e condivisione che ci sono in una squadra. Questo gruppo molto eterogeneo è costituito da bimbi/e che si affacciano al basket per la prima volta  e quindi impronto il mio lavoro sul divertimento, sullo scoprire le prime emozioni e come gestirle, e sull’utilizzo di aspetti tecnici, non come fine ultimo a cui arrivare, ma come strumento per raggiungere nuovi traguardi importanti”

Intervistiamo il nostro responsabile settore Minibasket Francesco Trotta, allenatore e Istruttore Nazionale Minibasket che non solo ci racconterà delle proprie esperienze sul gruppo che allena, ma ci illuminerà sul mondo minibasket.

COME FUNZIONA  IL MINIBASKET IN VALBORMIDA E COME PROCEDE?

“Passato il primo mese, la società basket Cairo è già molto soddisfatta dei risultati ottenuti da queste prime settimane di lavoro..

Il Centro Minibasket Valbormida è ormai una realtà affermata e presente in molti comuni della Valbormida. La società ha voluto portare questo sport più vicino alle famiglie, più vicino alle loro case, per farsi conoscere e per crescere bambini anche al di fuori di Cairo, con la speranza di appassionarli a questo sport ma, prima di tutto, per aiutarli al di fuori della scuola a diventare (speriamo) degli adulti migliori.”

Qual è il significato di minibasket per la società?

“Erroneamente si pensa che il minibasket possa essere uno sport in miniatura, giocato da mini-atleti che si affrontano in mini-campionati. Questa è una visione distorta dalla realtà di altri sport che mettono, prima di ogni altra cosa, l’agonismo e la vittoria come obiettivo principale.In realtà il minibasket è un gioco, è un momento di ritrovo per i bambini che si incontrano e condividono esperienze assieme. E’ un mezzo di educazione motoria, sportiva e sociale.I nostri istruttori hanno come obiettivo principale quello di insegnare, nella fascia di età che va dai 5 agli 11 anni, gli schemi motori di base (sempre più carenti nei bambini “sedentari”di oggi), le capacità senso-percettive e, crescendo, tutta una serie di capacità coordinative e condizionali, utilizzando come strumento dei giochi e degli esercizi proposti, il pallone (ovviamente) ed i movimenti fondamentali propri di questo sport.Il fine ultimo della nostra attività è di insegnare loro a compiere delle scelte in assoluta autonomia per permettere loro di crescere nel migliore dei modi ( e non solo in palestra), di poter far fronte ai problemi che gli si presenteranno con le proprie risorse e conoscenze, di risolvere situazioni difficili nel più breve tempo possibile, ricercando infine una certa competenza, sportiva e non.Infine il minibasket è un’attività mista, nella quale bambini e bambine giocano insieme; questo perchè, fisiologicamente, fino agli undici – dodici anni la crescita è molto simile e solo dopo I 12 anni si differenzieranno I campionati, che saranno maschili e femminili.”

COME SI SVOLGE L’INSEGNAMENTO DEL MIIBASKET NELLA VOSTRA SOCIETà?

Il minibasket è diviso per categorie e fasce di età, nelle quali I nostri istruttori avranno l’arduo compito di programmare ed insegnare I pre-requisiti motori (schemi motori di base e capacità senso-percettive), consolidarle e far apprendere le varie capacità coordinative e condizionali in funzione del nostro sport.

La prima fascia di età va dai 5 ai 6 anni, I “pulcini”, ai quali I nostri istruttori insegneranno le prime conoscenze motorie e senso percettive. In questa fascia di età gli allenamenti saranno strutturati in maniera tale da coinvolgere sempre tutti quanti I bambini contemporaneamente, tramite affabulazione (novità assoluta nell’attività dei più piccoli). Tramite il racconto di storie che avranno come protagonisti I nostri piccoli atleti, l’istruttore si propone di emozionarli ed allo stesso tempo di insegnare loro a muoversi nello spazio di campo, a volte tralasciando quelle che sono le regole in favore del gioco.

La seconda fascia di età va dai 7 agli 8 anni, gli “scoiatoli”. A questa età l’istruttore proporrà, a seconda del livello di conoscenze acquisite gli anni precedenti, esercitazioni che inizieranno a prevedere la risoluzioni  di piccoli problemi di gioco, ma sempre lasciando loro la più assoluta libertà di scelta.

Dai 9 ai 10 anni, categoria “aquilotti” si inizierà a lavorare sulle abilità di gioco e sulle capacità coordinative generali, insegnando loro bene anche le regole del gioco.

Ed in ultimo, a 11 anni, ultimo anno di minibasket, gli istruttori avranno il compito di portare gli atleti nel mondo del basket, finendo il percorso iniziato. Insegnando loro le capacità coordinative speciali, consolidando quelle generali e insegnando loro le competenze che serviranno loro negli anni successivi.

 

PER LA VALBORMIDA IL BASKET FEMMINILE HA UNA GRANDE TRADIZIONE, CHE PROGETTI HA IL BASKET CAIRO IN MERITO?

“Dall’anno scorso il basket Cairo ha iniziato un progetto al femminile con ottimi risultati sia dal punto di vista numerico che tecnico. Già quest’anno il numero delle nostre giocatrici è salito notevolmente, con la formazione di una nuova squadra esordienti e con il consolidamento della nostra prima formazione femminile, under 15, che a breve inizierà il campionato che porterà le nostre giocatrici a girare per I palazzetti della Liguria in un difficile campionato. La seconda formazione invece è compOsta da ragazze nate nel 2003 e 2004 che da quest’anno affronteranno il loro primo campionato tutto in rosa. Inoltre abbiamo già programmato tre giornate in rosa per confrontarci con altre società e per far conoscere questo magnifico sport.”

COACH TROTTA, COME PROCEDE IL LAVORO IN PALESTRA CON LE SUE ATLETE?

“Primo anno per me come capo allenatore, di un gruppo femminile, e per Brioschi Barbara come secondo allenatore (ed ex giocatrice) di questa formazione che, durante i precedenti anni, pur  non avendo ottenuto molti risultati sportivi, si è sempre distinta per l’unità, il sacrificio e lo spirito di squadra. Quest’anno, anche anche alla lo maggiore età e maturazione, hanno iniziato con una determinazione mai vista per ridurre il divario tecnico con le altre società. La novità assoluta sono i tre allenamenti settimanali, ben accettati dalle nostre atlete. L’obbiettivo tecnico principale sarà la difesa individuale ed il conseguente gioco in transizione per velocizzare il gioco e cercare di trovare soluzioni di tiro più facili. Nella formazione sono presenti anche due atlete del 2003 che si allenano regolarmente con loro, per via delle loro capacità tecniche e che, se avranno l’opportunità, potranno essere messe in campo con le loro compagne più grandi.”

 

Ed ora un breve intervento dell’ultimo arrivato nelle grande famiglia Basket Cairo, il nostro nuovo direttore marketing Maurizio Baiguini:

“Da qualche tempo sono stato invitato a collaborare con il Basket Cairo e devo dire che ho trovato una società giovane, dinamica, composta da persone che hanno tanta voglia di fare e che mettono nel progetto una quantità di energia e di entusiasmo veramente ammirevoli.
All’interno della società mi occupo di marketing e pubblicità; è mio obiettivo quindi andare alla ricerca di aziende che condividano il nostro progetto e che insieme a noi vogliano contribuire alla crescita del Basket Cairo quale realtà sportiva e sociale sul territorio.
Ci tengo quindi a evidenziare qualche numero, sempre interessante per chi voglia decidere di affiancarci nel nostro cammino:
oltre 300 atleti iscritti, che prenderanno parte nella stagione appena avviata, a 7 diversi campionati, che porteranno le nostre squadre a disputare circa 100 partite ufficiali.
un’attenzione grandissima per il “basket in rosa” concretizzata in due rappresentanze femminile ( impegnate nei campionati under 15 femminile e esordienti misto) e nelle “giornate in rosa” feste del basket al femminile che riempiono il nostro palazzetto di giocatrici di molte rappresentative di città vicine.
un programma sportivo assolutamente unico in tutta la vallebormida denominato “centro minibasket valbormida” con il quale la nostra società ha saputo unire, superando legacci burocratici e campanilismi radicati, ben sei comuni del nostro territorio portando i nostri allenatori a lavorare direttamente nei palazzetti dei comuni di Altare, Carcare, Cengio, Dego e Millesimo (oltre naturalmente alle tre sedi dislocate nel comune di Cairo Montenotte, presso il palazzetto dello sport, le scuole elemenatri e la palestra dell ITC “Patetta”).

uno staff tecnico di prim’ordine, composto da 10 allenatori federali che fa dell’aggiornamento costante e della vicinanza agli iscritti una caratteristica irrinunciabile.
una affiliazione che ci inorgoglisce con la squadra più blasonata d’Italia: l’Armani Jeans-Olimpia Milano. Olimpia Milano infatti ha scelto proprio il Basket Cairo per entrare a far parte del gruppo AJP- Armani Junior Program condividendo con noi staff tecnico, giornate formative e partitelle di allenamento, oltre naturalmente alla possibilità di assistere alle partite ufficiali di Armani Jeans con un trattamento riservato.
Insomma, ci sono tutti i numeri e tutti i presupposti perchè noi si continui a fare un ottimo lavoro.
Speriamo che le aziende del territorio, pur in questi momenti economicamente durissimi, possano condividere con noi tutti i nostri progetti presenti e tutti i nostri sogni futuri, con poco o con tanto, entrando anche loro a far parte della famiglia Basket Cairo.
Chi ci legge e desidera più informazioni su come diventare sostenitore o sponsor della nostra società, può naturalmente contattarmi direttamente alla mail dedicata:  marketing@basketcairo.it

Per ultimo, un pensiero del nostro presidente Sandro La Rocca, che ci racconta cos’è per lui il Basket Cairo:

“Io nasco come giocatore e dopo aver fatto tutta la trafila nelle giovanili di Vado, e aver giocato in mezza provincia, nel 96 sono stato ingaggiato dal Basket Cairo.In tre anni di serie D mi sono trovato talmente bene che quando il Presidente Giacomo Coratella ha dato le dimissioni si è deciso, insieme ad un gruppo di amici ed ex giocatori entusiasti, di prendere in mano la società per farla tornare ai fasti di un tempo.Il 4 luglio 2004 sono stato nominato Presidente e abbiamo iniziato a lavorare nelle scuole per diffondere il nostro sport.La prima stagione è stata molto importante e ricca di soddisfazioni con la vittoria del campionato di serie D con una squadra nuova e il consolidamento dell’unico gruppo giovanile che avevamo.Dopo un paio di stagioni in C2 si è deciso di utilizzare tutte le risorse umane, tecniche ed economiche solo per il settore giovanile ed in particolare sul mini basket per poter creare le basi e a medio lungo termine avere una prima squadra diretta emanazione del nostro vivaio.In quest’ottica è iniziata la ricerca di allenatori esperti e formati in provincia e nel basso Piemonte.Da anni lavora con noi Valerio Valle (Allenatore ed Istruttore Mini Basket) per il settore mini basket ,da due anni è tornato in valle Eugenio Maggiolo (Allenatore) che ha preso a cuore il porgetto su gruppo Under 17 ed Under 15 maschile. Il settore femminile e mini basket è seguito da Francesco Trotta (Allenatore e Istruttore Nazionale Mini Basket) che si sta prodigando per la crescita degli istruttori “locali” ed allena Under 15 femminile. Under 15 femminile che sarà la “punta” del nostro settore femminile  da troppi anni è assente nel panorama regionale seniores.Ogni anno creiamo istruttori dal nostro vivaio al fine di avere più tecnici in palestra e allenare meglio i nostri atleti. Negli ultimi 6 anni abbiamo fatto fare il corso Istruttore Mini Basket a 14 ex giocatori e li abbiamo affiancati nel loro iter di crescita.La grossa novità di quest’anno, dal punto di vista tecnico, è l’ingaggio di Claudio Vignati (Allenatore Nazionale) che nel corso della sua lunga carriera ha allenato per 15 anni almeno squadre di serie A femminile e serie B maschile passando da Saronno, a Varese, a Genova.Claudio allena il nostro Under 13 ed Esordienti misto con la prospettiva di tirare su degli ottimi elementi per aumentare la base del nostro settore giovanile nel delicato momento di passaggio da mini basket a basket.

Il nostro lavoro sul mini basket è ottimo ed a dirlo sono i numeri:

stagione 2006 tesserati 28

stagione 2007 tesserati 27

stagione 2008 tesserati 98

stagione 2009 tesserati 96

stagione 2010 tesserati 81

stagione 2011 tesserati 87

ma con l’inizio della Scuola Basket Valbormida si hanno i seguenti risultati:

stagione 2012 136 tesserati

stagione 2013 161 tesserati

stagione 2014 (astagione appena incominciata) ben 83 tesserati

e tanti bimbi e bimbe stanno venendo a provare!

La Scuola Basket Valbormida nasce con il preciso intento di superare i campanilismi e creare una mentalità importante che porti alla formazione di squadra monoleva con atleti da tutta la ValBormida. Si gioca fino al preagonismo nella palestra “sotto casa” per valutare la voglia e la capacità dei giocatori e soprattutto per creare con le famiglie un rapporto amichevole perchè questo deve essere il modo di confrontarsi. Chi poi vorrà “crescere” con noi si organizzerà per allenarsi a Cairo nel nuovo palazzetto prendendo impegno agonistico.Il lavoro svolto dai nostri istruttori ed allenatori è sotto gli occhi di tutti gli addetti ai lavori. Negli ultimi anni alcuni nostri giocatori sono stati richiesti da Pallacanestro Vado e Pool Loano (che disputano campionati nazionali) e ogni anno ci vengono chiesti giocatori e giocatrici in prestito per tornei o amichevoli.Nella selezione provinciale sia maschile e che femminile abbiamo sempre un paio di nostri rappresentanti e nelle leve  1997 e 2000 anche nella selezione regionale al Trofeo delle Regioni con Edoardo e Pietro Valsetti Basket Cairo era presente!La stagione 2014/15 è iniziata molto presto (il primo allenamento è stato fatto in data 20/08/2014) e da subito sono iniziati i tornei giovanili che ci hanno visto protagonisti: Esordienti Femminile sono arrivate seconde al Torneo del Fungo di Ceva (manifestazione che coinvolge tante società di Liguria e Piemonte), Under 13 misto è arrivato secondo al Memorial G. Coratella giunto alla 7° edizione e che quest’anno ha avuto ospiti gli amici di Aosta (prossimi ad iniziare il campionato nazionel Under 13).Under 17 (che gioca sottoleva) ha giocato al Tower Challenge di Ceva contro Under 19 del Borsi Ceva e di Torino figurando molto bene!

Risultati molto buoni in attesa dell’inizio dei campionati regionaliPer la stagione 2014/15 i nostri obiettivi sono di allargare la base di lavoro facendo provare il nostro splendido sport a tanti bimbi e bimbe (che hanno a disposizione 4 lezioni gratuite) e di consolidare il lavoro svolto dalla Scuola Basket Valbormida per continuare a crescere numericamente per far divertire i piccoli cestisti valbormidesi.

Il mio “I hade a dream” del Basket Cairo? Vedere tanti giovani avvicinarsi alla nostra disciplina con serietà, voglia ed umiltà. Sapendo che è uno sport di squadra, che è una occasione per conoscere nuovi amici ed amiche, che vincere è bello ma non è la cosa più importante, che l’allenatore non è un aguzzino ma un amico che ti vuole insegnare, che il compagno di squadra sta dalla tua parte, che Basket Cairo può essere una grande occasione per crescere.

Sicuramente, da dirigente e da genitore, è importante che lo sport venga visto anche come un modo per tenere i ragazzi e ragazze lontani da pericoli.

Quando sarò vecchio mi piacerebbe vedere che i giovani cestisti valbormidesi di oggi proseguano la nostra opera per aiutare le nuove generazioni a crescere in un ambiente sano e motivante. Ricordandosi che “VINCERE E’ BELLO ED IMPORTANTE MA NON E’ L’UNICA COSA CHE CONTA NELLO SPORT”

 

 

 

Dopo questa lettura, vi diamo appuntamento a Sabato 18 Ottobre  dove la nostra Under 17 Esordirà con la prima di campionato a Busalla alle ore 15.15 e Domenica 19 Ottobre per il primo concentramento Minibasket della stagione dalle ore 14.00 al Palazzetto di Cairo per tutti i bimbi del CMB Valbormida.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here