PRIMA SCONFITTA NEI CAMPIONATI FIP PER L’UNDER 18 CAIRESE

0
24

Basket Cairo – Cogoleto 55 – 58

Prima gara ufficiale nei campionati della Federazione Italiana Pallacanestro per la squadra dell’under 18 Cairese, che affronta nel gironcino di Coppa Liguria il Cogoleto. Prima della gara non ci sono parametri per poter capire come l’incontro potrebbe svolgersi, se sarà facile o difficile, vista l’inesperienza in questo campionato della squadra Cairese. La partita inizia con qualche errore difensivo di troppo del Cairo che concede un piccolo break alla squadra ospite che si porta sul 0 – 6, presto però i ragazzi di coach Visconti ritornano in carreggiata e con un ottimo Kokvelaj che rimette subito in gara e chiudono il quarto in recupero sul 17 a 19, urlano vendetta i due contropiedi sbagliati da Marrella. Nel secondo quarto le rotazioni abbassano un po’ il livello del gioco, ma aumenta la fisicità degli scontri permessi dall’arbitro e questo crea un po’ di problemi all’attacco Cairese che si blocca, e non realizza per molto tempo.  Solo 8 i punti realizzati, e complice una difesa poco concreta concede ai rivieraschi di segnarne quasi il doppio, anche se con una buona dose di fortuna, finendo all’intervallo con uno svantaggio di 9 punti sul 25 a 34.

La gara non è per niente compromessa anche perché oramai si è capito che il livello tecnico non è poi così differente, anzi quello dei cairesi sembra essere un gradino sopra anche se non si è così abituati alla fisicità del gioco espresso dagli avversari, aiutati anche da un metro arbitrale molto permissivo. La forza dei Cairesi viene fuori nel terzo quarto quando, per niente intimoriti, piazzano una difesa solidissima che blocca completamente l’attacco di Cogoleto e apre spazi per i contropiedi. Il parziale di 10 a 3 per Cairo continua nonostante il time-out del Coach avversario e fa finire il quarto addirittura in vantaggio con il canestro di capitan Perfumo nel finale sul 42 – 41. C’è da affrontare l’ultimo quarto con un solo punto di vantaggio, e la consapevolezza che si può portare a casa una vittoria. Sale in cattedra Bazelli che con giocate estemporanee porta il Cairo fino al 49 pari. Il problema è la difesa che non ripete la prestazione del terzo quarto e spende moti falli portando presto la squadra in bonus. Questo permette agli avversari in un momento di mancanza di canestri dal campo, di tenersi in linea di galleggiamento con i tiri liberi. Infatti i primi 8 punti del quarto del Cogoleto sono segnati solo con liberi, ma tanto basta a dare nel finale di gara un vantaggio di 6 punti alla squadra ospite. La partita sembra segnata, ma i cairesi non si arrendono e con 43 secondi alla fine e due tiri liberi a favore sperano ancora nell’impresa. Purtroppo i tiri liberi di Guallini escono entrambi (prestazione sottotono dello stesso che ha subito più di altri il livello dei contatti, dovuta forse anche alla sua giovane età), e sul fallo successivo Cogoleto va in lunetta e segna un libero portando il vantaggio a 7 punti. Dopo succede l’impossibile, una tripla di Kokvelaj con un’ottima rimessa disegnata da Coach Visconti e il fallo immediato, con un solo libero realizzato, riportano lo svantaggio a meno 4. Il rimbalzo di Guallini e la veloce apertura portano Bazelli a sparare e segnare un’altra tripla e si vola al meno 2. Mancano solo 7 secondi e a Cairo non resta che scommettere sugli errori ai liberi degli avversari che però ne realizzano uno e si portano sul più tre. La gara finisce con un po’ di rammarico per i Cairesi che forse avrebbero meritato di più, se solo nel quarto quarto avessero messo in campo una difesa di un livello simile a quella del quarto precedente.

Nel post gara il Coach cairese si dice comunque molto soddisfatto della prestazione: “Ho chiaramente detto ai ragazzi che il nostro obbiettivo sono le finali regionali CSI, queste gare servono per apprendere aspetti del gioco che non siamo abituati ad affrontare e capire come risolvere problemi nuovi in campo. Ci aspettavamo una maggiore fisicità del gioco, alla quale non siamo certo abituati, non ci aspettavamo di dover affrontare un altro sport dove le infrazioni vengono chiamate con il contagocce e i falli fischiati a singhiozzo. Io sono qua per insegnare a giocare a basket ai miei ragazzi, se poi quando vanno in campo devono fare un match di greco-romana per smarcarsi o prendere 3 pugni per poter tirare, non riesco a fare certo un buon lavoro, non lo fa la federazione, e non giova certo allo sport Basket. Comunque questo è un dato di fatto e bisogna imparare ad accettarlo e usarlo a proprio vantaggio. Lasciatemi fare i complimenti a Franz che ha giocato una gara da adulto tra i bambini.”

Prossima gara per Cairo già martedì 2 maggio alle 20.15 sempre sul parquet di casa.

Parziali: 17-19; 8-15; 17-7; 13-17.

Tabellino: Baccino, Dionizio, Perfumo 2, Bazelli 9, Guallini 11, Gallese, Pongibove, Pisu 1, Kokvelaj 30, Marrella.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here