Primo storico successo per la Scuola Basket Valbormida Cengio

0
24

Sabato 10/01/2015 si va in trasferta nella palestra di Albissola Marina con il gruppo 2004/05 di Cengio, Millesimo ed Altare.

La partita si gioca su 6 tempini da 6 minuti l’uno e si inizia subito con un bellissimo pareggio con tanti canestri e bel gioco da parte dei nostri piccoli cestisti.

Ma nel secondo e terzo tempo la musica cambia e a farne le spese sono i rivieraschi che nulla possono contro la difesa ed il contropiede dei giovani giallo blu (per l’occasione in divisa gialla)

Quarto tempo purtroppo si subisce la fisicità degli avversari e subiamo una netta sconfitta ben “vendicata” nel quinto e sesto parziale.

Nel mini basket si assegnano punti per ogni tempino vinto e facendo la somma si è vinto per 15 a 7!

Ottima partita di tutti i ragazzi che pur con qualche defezione dell’ultimo minuto hanno fatto vedere quanto di buono fatto in palestra in questi mesi di duro lavoro

In campo sono scesi Daniel, Michela, Cosmina, Matilde, Samuele, Chiara, Althea, Simone, Beatrice, Yuri, Matteo, Luca, Cristiano, Matteo e Samuele

Oltre alla partita aquilotti abbiamo approfittato dell’occasione per far giocare una mini partita anche ad alcuni 2003 che hanno iniziato da poco e che ben si sono comportati contro i pari età albisolesi. Quindi buona affermazione anche per Leonardo, Levi, Letizia, Alberto e Daniele

 

“Si iniziano a vedere i frutti del lavoro degli istruttori della scuola basket valbormida che da anni è operativa sul territorio. Al di là dei risultati sul campo è bello vedere che bambini di paesi diversi diventano amici e che si divertono a giocare assieme. Giorni fa mi è capitato di parlare con una allenatrice della provincia di Genova che si vantava di avere 15 giocatori e di convocare solo i più forti così da poter vincere tutte le partite. Alla mia domanda sul come mai non facesse giocare tutti i ragazzi (il regolamento lo consente) mi ha risposto che quelli scarsi non interessano e che gioca per piallare gli avversari. Questi istruttori a mio avviso non dovrebbero neanche poter allenare perché fanno solo del male al movimento che innanzitutto deve essere divertimento e poi gioco. Quando saranno più grandi diventerò sport agonistico ma per quello c’è tempo…. Ovviamente a tutti fa piacere vincere ma solo se è il frutto di un lavoro che alzi il livello di tutti e che naturalmente coinvolga ogni singolo atleta”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here