SETTIMANA TRA LUCI E OMBRE PER GLI U14

0
28

La settimana appena conclusa è stata molto impegnativa per i ragazzi dell’U14 che oltre agli allenamenti hanno dovuto giocare il recupero della trasferta a Loano, incastrata tra una giornata di allenamento e un’altra, per poi affrontare la difficile trasferta di Ceriale. Non tutto, purtroppo è andato come si sperava, ma andiamo per gradi ed in ordine di eventi.

 

Giovedì 28: Garassini Loano – Basket Cairo

Si è chiuso giovedì sera, con il recupero della quarta giornata di campionato in casa dell’ASD Garassini Loano, il girone di andata del campionato U14. Dopo la bella prestazione contro il SEA Sanremo i ragazzi del Basket Cairo sono chiamati a confermare inquesta trasferta quanto di buono visto in questo ultimo periodo. Il Loano non pare sulla carta una formazione che dovrebbe impensierire più di tanto i valbormidesi, ma si sa che con le squadre loanesi non si può mai dare nulla per scontato e le sorprese sono sempre dietro l’angolo. La temperatura dell’aria in palestra, necessaria a far sì che il parquet non sia scivoloso a causa dell’umidità, è particolamente elevata ed i ragazzi di coach Vignati faticano già in fase di risacaldamento ad acclimatarsi e le prime battute della gara ne risentiranno in modo particolare. All’inizio del primo quarto sono i padroni di casa ad impostare la prima azione e ad andare subito a canestro ma i giallo/blu rispondono subito ed iniziano a macinare gioco portandosi avanti di 6 punti. Il gioco dei loanesi poggia quasi esclusivamente sulle azioni del loro playmaker che realizza quasi tutti i punti della sua squadra. Gli atleti del Cairo chiamati a difendere sul play avversario faticano a contenere le sue penetrazioni a canestro, ma in compenso in attacco si trovano soluzioni rapide che portano i giocatori cairesi a segnare con una certa frequenza e il divario tra le due squadre assume rapidamente una proporzione che difficilmente gli avversari riusciranno a colmare; al termine del primo quarto il risultato dice già +16 per Cairo. Nel secondo periodo che porta all’intervallo lungo, vuoi anche per un po’ di rilassatezza dovuta al risultato che si stava delineando, il Cairo rallenta e diminuisce l’intensità, il gioco ne risente e alcuni giocatori si caricano presto del secondo e terzo fallo; con ancora la seconda metà della gara da disputare la situazione falli non è quindi delle migliori. A fine partita per il Cairo saranno in 3 i giocatori a concludere con 4 falli e ad essere arrivati al rischio di commettere il quinto che li avrebbe esclusi dalla partita. Nonostante tutto il divario si amplia ancora e le squadre arrivano a fine secondo quarto sul 22-43 per Cairo. Alla ripresa nel terzo quarto il Loano continua ad insistere con il loro solito gioco poggiato quasi esclusivamente sul loro portare di palla che, nonostante gli vada riconosciuta una evidente padronanza tecnica rispetto agli altri componenti della squadra, non può sicuramente reggere un ritmo di gioco elevato per 40 minuti, ma qui ci pensano purtroppo i nostri ragazzi a non alzare più di tanto l’intensità della gara ed a tratti si rivedono alcuni dei timori nel non attaccare il ferro e non pressare sulla palla che sembravo quasi svaniti nella partita della settimana precedente. Al di là del risultato la situazione non soddifa certamente il coach che richiama tutti all’ordine e si torna ad alzare l’intensiatà del gioco. I padroni di casa devono a questo punto forzatamente far circolare diversamente la palla ed il pressing dei giallo/blu valbormidesi li mette più volte in crisi. L’ultimo periodo di gioco si apre con Cairo sul +30 e con la possibilità di dare spazio ed incamerare minuti di gara per tutti che è in questi casi la cosa migliore. Gli avversari non riescono più a contrastare i nostri ragazzi, anche perché i tanti minuti in campo di alcuni avversari si fanno sentire e visto il divario non più recuperabileanche il coach dei padroni di casa decide di dare spazio a tutti sostituendo i suoi giocatori più affaticati risparmiandogli sforzi inutili. Si conclude così con un risultato positivo il girone di andata del Basket Cairo.

 

Garassini Loano– Basket Cairo  42–86(10-26/12-17/11-20/9-23)

Tabellini: Bottura11, Arrighini8, Rebasti21, Siboldi2, Zitta 17, Perfumo6, Ogici9, Marenco 11, Martini, Facelli1.

 

Domenica 31: Basket Ceriale – Basket Cairo

Prima giornata del girone di ritorno ed il Basket Cairo va a far visita al Ceriale contro il quale aveva perso malamente proprio la prima gara di campionato. C’è sicuramente voglia di riscatto ma il compito non è dei più agevoli, vista anche la settimana intensa appena trascorsa. Alla palla a due iniziale sono, come prevedibile, i padroni di casa ad andare subito a canestro ma il Cairo risponde prontamente ad ogni azione e le difese, oltre che gli errori al tiro da fuori, la fanno da padrone. Il punteggio rimane basso e la partita sempre equilibrata, le due squadre si affrontano apertamente, a tratti anche fin troppo ed in maniera quasi confusionaria, molto gli errori al tiro ed in fase di impostazione che per mettono al Ceriale di ripartire in contropiede. È purtroppo proprio nel tentativo di recuperare un avversario che Bottura inciampa e cade rovinosamente a terra battendo il capo sul duro fondo della palestra; fortunatamente tutto si risolverà con un grosso spavento ed un bel bozzo, senza altre conseguenze, ma l’infortunio non consentirà al giocatore di rientrare in campo per dare il suo valido apporto. La gara va avanti con continui sorpassi e si arriva a metà gara con i giallo/blu avanti di 3 punti grazie alla striscia positiva del cebano Perfumo che infila 6 punti consecutivi. La seconda metà di gara parte sempre con le difese e gli errori che sovrastano gli attacchi, ma il Ceriale ad un cento punto ha un passaggio a vuoto ed i ragazzi del Cairo ne approfittano riuscendo a portarsi anche sul +10. A questo punto ti aspetti che si riesca a fare il break decisivo, ed invece i padroni di casa rientrano nuovamente in partita e si arriva all’ultimo quarto sul +2 per Cairo. Inizia così il quarto tempo di una partita combattuta ed emozionante durante il quale i Cairese devono fare a meno anche di Marenco che accusa un dolore ad una caviglia, forse per uno scontro di gioco. Vista la concitazione e l’agonismo aumentano anche gli errori e la possibilità che una delle due squadre trovi l’allungo decisivo sembra quasi impossibile. Negli ultimi minuti del quarto due triple consecutive, prima di Rebasti e poi di Siboldi sembrano dare lo stacco decisivo ma con un 6 su 6 dalla lunetta dei giocatori di casa il Ceriale si porta nuovamente avanti sul +2 e rimane un po’ di rammarico quando il tentativo sulla sirena di Zitta da quasi 8 metri viene rifiutato dal canestro dopo un paio di rimpalli tra tabellone e ferro.

 

Basket Ceriale – Basket Cairo  51–49 (12-9/8-14/19-18/12-8)

Tabellini: Bottura 2, Arrighini 2, Rebasti 17, Siboldi 3, Zitta 8, Perfumo 6, Ogici 7, Marenco 4, Martini ne, Facelli ne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here