U13f: eccellente gara di ritorno contro Cestistica

0
139

Da 9 – 74 a 22 – 57!

Già questo potrebbe bastare come report della gara di ritorno a Savona contro la corazzata Cestistica….

Il primo è il risultato della gara di andata a Cairo ed il secondo il risultato del ritorno a Savona!

Basket Cairo parte forte e le savonesi fanno fatica a liberarsi dalla difesa ed il punteggio basso ne è testimone. Il primo quarto finisce 6 a 2!

Nel secondo quarto le bianco verdi aumentano al massimo l’intensità difensiva ed alzano il pressing fino a sotto il canestro nel tentativo di rubare palloni per appoggi facili ma oggi non è semplice. Le nostre giovani cestiste ben orchestrate dal duo Baiocco-Sardi saltano spesso il pressing avversario ma purtroppo nel momento di concludere si trovano l’area collassata e la strada per il canestro chiusa.

Infatti Savona prende un discreto vantaggio e chiude il tempino 14 a 4,ma dalla Valle non siamo scesi per perdere e con una grande reazione di orgoglio si inizia benissimo il terzo tempino con un buon parziale ma, complici un paio di infortuni, le rotazioni si accorciano e la differenza tecnica esce e Savona chiude la gara in contropiede.

Nel quarto periodo problemi fisici e di falli obbligano più rotazioni di quelle previste e la partita va via, come da pronostico, e i due punti li incamera la squadra di casa.

Il punteggio finale è un po’ troppo bugiardo per quello che si è visto in campo ma un 57 a 22 per noi è un mezzo successo.

Adesso si prepara la trasferta di sabato 9 ad Alassio con la terza in classifica che all’andata a Cairo ci ha battuto nettamente e confidiamo di vedere nelle nostre ragazze la stessa grinta vista a Savona.

“Siamo molto contenti delle ragazze. Dopo la partita di andata eravamo abbastanza preoccupati dell’atteggiamento più che del risultato. Non potevamo vedere una squadra che non lotta su ogni pallone.. vedere ragazze passive in campo… questo non possiamo accettarlo. Ma soprattutto per loro altrimenti lo sport a cosa serve se non a crescere e migliorare? Vincere piace a tutti ma costruire e vedere il buon lavoro fatto ripaga di tutte le ore passate in palestra. Lo scorso anno queste ragazze erano senza grinta, senza spina dorsale, mentre dopo 6 mesi di lavoro di coach Agostinis i risultati sono che tutte si buttano su ogni pallone, che ad allenamento sono sempre tutte presenti, che ascoltano e cercano di migliorare ogni volta che entrano in palestra.

Probabilmente non vinceremo mai un campionato ma sicuramente le aiutiamo a credere in se stesse e a diventare persone migliori nella vita con il lavoro di squadra e dando fiducia alla compagna di fianco.

È un lavoro lungo e faticoso ma non abbiamo paura a fare questo cammino con loro”

Commento del dirigente accompagnatore Sandro La Rocca

Le ragazze scese in campo sabato Rebagliati Giulia, Poulose Hanna, Marchetti Alida, Garelli Greta, Bergero Giulia, Sardi Giada, Baiocco Emma, Bernardo Sara, Pennino Angelica, Monopoli Adelaide, Gazzilli Chiara.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here