UN ALLENAMENTO CON NANDO GENTILE!!!

0
139

UN GIORNO DA OLIMPIA MILANO

Armani Junior Program

 

Cat. 2003 2 incontri da un ora e mezza ALL STAR GAME FINALE

Come società affiliata al AJP (Armani Junior Program), abbiamo avuto la possibilità di regalare una giornata speciale ad un paio dei nostri atleti nati nel 2003, Arrighini Filippo e Facelli Alberto.

Scommetto che leggendo queste righe potremmo scaturire non poche gelosie da parte di vecchi giocatori che ora portano i figli sul parquet a giocare, siate sinceri, quanti di voi avrebbero voluto prendere il posto dei nostri due  fortunati cinghialotti ?????!!!!! ALLENARSI CON NANDO GENTILE, Ferdinando Gentile da tutti conosciuto come Nando, Cestisticamente parlando è figlio di Bogdan Tanjević, che lo fa esordire in serie A2 a soli 15 anni con la JuveCaserta del presidente Giovanni Maggiò, nelle cui fila gioca ininterrottamente per 11 anni. Si mise in luce, al grande pubblico, all’età di soli 16 anni, nel 1983, quando l’allora Indesit Caserta, neopromossa in serie A1, andò a vincere sul campo dei campioni d’Europa in carica di Cantù, in diretta tv. Gentile disputò una grandissima partita di fronte ad un “mito” del basket come Pierluigi Marzorati davanti agli occhi del telecronista, il grande Aldo Giordani, che stentava a credere che un ragazzino di soli 16 anni potesse giocare con tale sicurezza e chiedeva all’allora allenatore della nazionale, Sandro Gamba, che commentava con lui la partita, chi fosse quel giovane. Sono anni magici per la formazione casertana, che arriva ben tre volte a giocare la finale per il titolo, e che culminano nel 1991, sotto la guida di Franco Marcelletti, con la conquista dello scudetto e di una Coppa Italia. Finita l’epopea casertana, lascia la Campania per emigrare nella Trieste targata Stefanel, dove ritrova “papà“Tanjević e contribuisce all’ottima stagione della squadra giuliana, nella quale militavano giocatori del calibro diDejan Bodiroga, Gregor Fučka e Alessandro De Pol. La stagione di Trieste si chiude solo in semifinale di fronte a Carlton Myers. Con l’acquisizione dell’Olimpia Milano da parte di Bepi Stefanel, nel 1994 arriva all’Olimpia Milano di cui diventerà capitano. Dopo la sconfitta in 5 gare in semifinale contro la Virtus Bologna, nella stagione 1995-96 contribuisce a riportare il tricolore nella città meneghina a sette anni di distanza dall’ultimo titolo, dopo aver vinto anche la Coppa Italia. Ad inizio 1997 subisce un grave infortunio al ginocchio, che pone fine alla sua stagione ed alle speranze di Milano di difendere il titolo e di vincere l’Eurolega. Rientra nella stagione successiva, che si conclude con l’eliminazione al primo turno da parte della Pallacanestro Reggiana guidata da Mike Mitchell.

Dopo una carriera anche da allenatore nella Virtus Roma finita nel 2009, ecco che ora si dedica interamente ai progetti AJP, infatti questo progetto al quale hanno aderito i nostri atleti sarà strutturato in 2 appuntamenti. Le società dovranno mandare un paio di giocatori ed un allenatore (+ meritevoli , i migliori della squadra, fare un regalo, ecc.. ).Questi ragazzi e coach parteciperanno ad un allenamento con Nando Gentile presso le palestre del Lido, i coach mandati dalle società faranno gli assistenti durante gli allenamenti e alleneranno le squadre durante l’ All Star Game al Forum d’Assago a fine progetto.

 

Senza aggiungere alto ecco le impressioni di uno dei nostri due atleti che hanno partecipato al primo evento, Arrighini Filippo:  “e’ stata una giornata veramente bella ed interessante;fare un allenamento con lo staff dell’Olimpia,nel palazzetto dove si allenano i ragazzi dell’Olimpia,con un allenatore che da giocatore ha scritto un pezzo di storia dell’Olimpia(anche se all’epoca si chiamava diversamente)e’ stata un’esperienza memorabile.
Grazie presidente,grazie basket Cairo e grazie Olimpia Milano per questa meravigliosa giornata.”
Filippo Arrighini

 

nando2 nando1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here