U13 M: ultima gara del 2016

0
20

A.S.D. Ventimiglia – Basket Cairo 43 – 46

Ultima gara del 2016 per la nostra formazione u13 che ha affrontato domenica mattina, nella trasferta più lunga del campionato, la squadra di casa del Ventimiglia.

Sveglia prestissimo per i nostri atleti che, già alle otto e mezza di mattina, si mettono in marcia per raggiungere il campo, dove alle successive ore 10 e 45 avrà inizio la settima gara di campionato.

Dopo le ultime tre sconfitte subite, hanno voglia di rimettersi in marcia e di aggiudicarsi l’incontro. Dopo il riscaldamento però la partita non inizia nel migliore dei modi e difatti il Ventimiglia si porta subito in vantaggio di 4 punti. Il terzetto Bonifacino, Diana e Coratella riportano presto la partita lungo i giusti binari ed il quarto finisce con un vantaggio minimo di 5 punti, 15 a 10.

Secondo quarto all’insegna della difesa e del contropiede che mette in difficoltà i giocatori bianco rossi che nel quarto realizzeranno solamente 5 punti contro i 10 dei giallo blu. Metà partita terminata con il punteggio di 25 a 15 per i giallo blu.

Sembra che i giochi siano fatti per i nostri giocatori che si rilassano un pochino, permettendo nel terzo quarto agli atleti del Ventimiglia di tenere testa alla nostra squadra.

Terzo quarto sfortunato anche per via di un grave infortunio subito da Bonifacino, che lascerà il  campo di gioco per non farvi più rientro. A fine partita sarà costretto ad andare all’ospedale dove gli verrà diagnosticata una piccola frattura alla spalla che lo terrà fuori dal campo di gioco per un po’ di tempo.

Sul punteggio di 37 a 27 inizia l’ultimo quarto; i nostri atleti a causa della stanchezza e della mancanza di Bonifacino iniziano a subire la fisicità degli avversari, tutti nati nel 2004 (mentre sei dei nostri atleti sono di un anno più piccoli), e punto dopo punto si arriva agli ultimi minuti dove il Ventimiglia si riporta a meno due. A poco servono i time-out dalla panchina ed il gioco inizia a farsi più duro, con tanti falli, per non permettere a nessuno facili tiri.

Ma Diana, Caria ed infine Calabrò riescono a realizzare punti importanti che permetteranno a fine gara di terminare vittoriosi con il punteggio di 46 a 43.

Partita molto dura ma arbitrata in maniera eccellente che porterà gli avversari a commettere molti falli e a perdere i giocatori per falli nei minuti più importanti della gara. La chiave di svolta sarà proprio questa, un maggior controllo motorio dei nostri atleti che reagiscono molto bene alle penetrazioni offensive e che li porta a commettere pochi falli in confronto ai padroni di casa e a trovare, finalmente, con più continuità quei rimbalzi difensivi che non lasciano altre occasioni di tiro agli avversari. Perdendo Bonifacino, si ritrovano un po’ spaesati, in quanto la mole di gioco e soprattutto la velocità delle azioni scende. Si è visto però una netta crescita dal punto di vista delle letture di gioco ed inoltre tutti i giocatori scesi in campo hanno lottato, fino all’ultimo secondo, senza mai mollare, nonostante la fisicità dei padroni di casa e trovando buoni passaggi e penetrazioni.

Manca ancora un po’ di incisività nel gioco a metà campo perché l’attenzione in questo inizio di anno è stata data soprattutto alla difesa e ora al contropiede. Un lavoro lungo, ma che alla fine, come visto in queste sette gare di campionato, ha dato i propri frutti senza la fretta però di dover raggiungere subito risultati di punteggio.

Tabellini: Molinari Mattia, Caria Daniel 5, Bonifacino Francesco 5, Coratella Nicola 5, Diana Mattia 24, Giordano Mattia, Servetto Andrea 2, Castello Giacomo 2, Calabrò Samuele 3, Pirotti Simone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here